OLYS

Una margherita consapevole…

Acqua, farina, lievito, sale, pomodoro, mozzarella, olio, basilico e cottura sono i componenti di un prodotto denominato pizza margherita. Un prodotto è una forma finita, un intero, e l’intero è un insieme di parti in un rapporto di collaborazione necessariamente interdipendente. Ma l’intero, nel nostro caso la pizza margherita, va oltre la semplice somma delle parti che la compongono, è tutt’altra cosa. Quindi, se solo uno degli ingredienti sopra citati non fosse di qualità, fosse scaduto, o addirittura se un pizzaiolo disattento che non ama il suo lavoro la lasciasse cuocere troppo o troppo poco, che prodotto ne uscirebbe? Sicuramente lo capiresti mangiandola! Certo, se fosse lei a scegliersi sia gli ingredienti che il pizzaiolo…

Lo stesso vale per l’intero denominato essere umano. Se questi non si conosce, non è consapevole di sé, trascura la sua vita, si muove come se tutto potesse fare, come se tutto fosse lecito non tenendo assolutamente conto delle esigenze del suo corpo, della sua mente, delle sue emozioni e delle persone con le quali volente o nolente si relaziona, come potrà aspirare alla felicità? Come potrà essere soddisfatto della vita che conduce? Certo, si potrà lamentare, potrà imprecare e dispensare colpe a destra e a manca, ma finché non impara a conoscersi, a vedersi com’è realmente prendendosi le proprie responsabilità, farà solo aumentare la sua rabbia diventando sempre più sgradevole con il risultato di intristirsi e perdere la salute.

Fortunatamente, però, a differenza della pizza margherita, l’essere umano ha la possibilità di guardarsi dentro, di farsi delle domande e di osservarsi accettando o meno la possibilità di mettersi in gioco (fondamentalmente con se stesso), e quando lo farà, in un tempo relativamente breve i suoi ingredienti (organi, cellule e pensieri) miglioreranno. Inizierà ad accettarsi, imparerà a prendersi cura di sé, selezionando sempre di più i suoi nutrimenti preferendo cibi e pensieri di qualità e si rapporterà con gli altri conferendo a loro (consapevole di ciò che sta facendo e senza mai farsi schiacciare) la stessa importanza che nutre per se stesso, scoprendo così caratteristiche che, prima, non pensava minimamente di avere.

L’essere umano, uomo o donna che sia, è un intero composto di corpo, emozioni, mente e spirito, un insieme di parti dalle più grossolane alle più sottili le quali, collaborando in un meraviglioso sistema di interscambio comunicativo hanno bisogno di attenzione, presenza e consapevolezza per svolgere al meglio i compiti alle quali sono destinate.

Ho dedicato molto del mio tempo a questo sito e continuerò a farlo cercando di evitare ogni tipo di aspettativa. Ovviamente, non è stato semplice arrivare a comprendere e mettere in pratica alcuni dei contenuti qui pubblicati. Ho dovuto imparare la pazienza (o almeno ad esserlo qualche volta), ho attivato un dialogo interiore fatto di domande e risposte accettando fatti e situazioni che non sospettavo minimamente. Diciamo che sto percorrendo un sentiero che altri hanno già percorso prima di me e che sento il bisogno di condividere. A volte potrà sembrare accidentato, ma è enormemente gratificante e ad un certo punto scoprirai che puoi solo andare avanti, perché tutti noi siamo destinati a crescere e se lo faremo attraverso la consapevolezza, potremo sicuramente risparmiarci molta sofferenza.

Se sei pervenuto a queste letture avrai ormai capito che non tutto si riesce a comprendere nell’immediato, quel testo magari bisognerà rileggerlo più volte e in momenti diversi e, anche se a volte può sembrare contro le nostre abitudini e aspettative, riflettendoci sopra potremo comprenderne il vero messaggio che è sempre nascosto tra le righe… dell’esperienza.

Questo sito nasce in un periodo particolare della vita di tutti noi, energie potentissime sono all’opera per aiutarci nella difficile fase di crescita che ci aspetta e ha lo scopo di aiutarti a riflettere e a meditare per diventare sempre più consapevole delle tue potenzialità, prendendo atto di ciò che sei. Il resto lo farai tu con i tuoi pensieri, con le tue parole e con le tue azioni. Poi, quando ritorneremo a vedere il sorriso sui nostri volti, chissà, potremo anche incontrarci per mettere in pratica un po’ di teoria.

Per concludere, desidero segnalarti che, i testi qui pubblicati, per trovare spazio in te, devono essere riconosciuti dal tuo sentire interiore. In definitiva, dovresti prendere solo ciò che ti attira e che in qualche modo condividi tralasciando tutto il resto. Se questo non dovesse accadere o se addirittura fosse contro le tue credenze, convinzioni e/o aspettative, ti suggerisco di sospenderne la lettura… che, ovviamente, potrai sempre riprendere se e quando lo riterrai opportuno.

Olys